Podere Forte

Una storia di integrazione, di scambio attivo tra l'azienda agricola e la mano dell'uomo: questo è Podere Forte.

Un sistema guidato da una visione contemporanea e lungimirante che abbraccia la biodinamica e la riflette in tutte le direzioni.

Un luogo che preserva l'abitare e lo migliora nel pieno rispetto dell'ambiente. Ogni elemento è collegato alle altre parti e le parti si riconnettono per formare un tutto. Niente è lasciato al caso e tutto concorre a creare un ciclo unico.

Posizione

La Val d'Orcia, patrimonio dell'UNESCO dal 2004, circonda il Podere Forte. L'azienda è stata fondata nel 1997 da Pasquale Forte, un imprenditore visionario che ha creato un sistema equilibrato in cui ogni elemento è complementare all'altro, seguendo i principi dell'agricoltura biologica e biodinamica. Nella tenuta di 500 ettari è stato riproposto l'antico concetto di “corte romana”: un luogo dove persone, piante e animali convivono in armonia e autosufficienza sostenibile. Una celebrazione della biodiversità.

vigna

Natura

“Lavoriamo i campi come 2.000 anni fa, ma in cantina siamo 200 anni avanti”, racconta Pasquale Forte, che ha fatto rivivere le tradizioni contadine vitivinicole della Val d'Orcia. Tecniche avanzate e agricoltura di precisione hanno trasformato il paesaggio, dato prestigio e prodotto prodotti di qualità.

Gli uliveti si estendono per 26 ettari e nel 2020 è stata avviata la produzione del primo olio varietale della varietà Frantoio.

L'uomo

"Mangiamo pane fatto con i nostri grani rari e antichi. In cantina anche i nostri lieviti sono autoctoni... Il risultato sono prodotti naturali, curati e gestiti con vera passione per riscoprirne sapori e profumi. Olio aromatico intenso, miele dorato dal profumo floreale, salumi che sanno di nocciola e castagna, e non ultimi i nostri vini...", riassume Pasquale Forte.

Il fulcro di questo ecosistema è la salute umana.

Certificazioni

ISO

A complemento delle nostre pratiche biologiche e biodinamiche, nel 2010 Podere Forte ha adottato la certificazione volontaria ISO 14001, che prevede un monitoraggio ambientale a 360˚ e un'attenta revisione degli obblighi di conformità, dei rischi e delle opportunità per migliorare e rispettare l'ambiente.

Obiettivo carbon neutral

L'azienda si è posta l'obiettivo di diventare completamente carbon neutral entro il 2035, utilizzando fonti energetiche alternative e macchinari agricoli elettrici e affidandosi interamente a materiali riciclati.

Biodinamica

Nel 2007 sono state introdotte le pratiche biodinamiche e nel 2011 i prodotti dell'azienda sono stati certificati.

La cura del suolo, che può essere pensato come una pelle viva, che respira, mira ad aumentarne la vitalità, che si manifesta nell'humus. L'humus, “suolo”, è un processo in continua evoluzione, e la tutela del suolo, vista così, è uno dei pilastri della biodinamica. Gli strumenti tipici della biodinamica sono le preparazioni, metodi naturali che stimolano, regolano e indirizzano i processi biologici dell'azienda verso un equilibrio nel vino, nella cantina e nel luogo.

Biologico

Pratichiamo l'agricoltura biologica dal 2005. Una decisione che permette il rispetto e la valorizzazione del suolo e dell'ecosistema

La Cappella della Madonna di Vitaleta, simbolo sacro della Val d'Orcia

San Quirico d'Orcia, 19 luglio 2021 - La Cappella della Madonna di Vitaleta è un piccolo gioiello incastonato tra sei iconici cipressi nei pressi di San Quirico d'Orcia, piccolo paese al centro della valle patrimonio dell'UNESCO Luogo. Questa chiesa, ricca di storia, è stata recentemente restaurata e restituita alla comunità di San Quirico e non solo, riscoprendo ora la sua essenza sacra, intima e senza tempo.

Vitaleta

RISTORO DI VITALETA

Situato accanto alla cappella, il “RistoroVitaleta” è un nuovo ristorante pensato per tutti i visitatori che vogliono trascorrervi un breve soggiorno per gustare le prelibatezze del territorio e del Podere Forte. L'offerta comprende prosciutti e salumi di suini di Cinta Senese, olio extravergine di oliva a Denominazione di Origine Protetta Terre di Siena, pane fresco prodotto con semola di grano duro Senatore Cappelli e altri prodotti tipici selezionati tra le delizie gastronomiche della Val d'Orcia, così come i vini di Podere Forte.