Vino Tasi

Vini territoriali, unici, autentici e genuini, frutto di coltivazione naturale e passione.

La nostra filosofia
È possibile oggi parlare di qualità senza parlare di vera sostenibilità?
Secondo noi no.
Questo è il cardine della nostra filosofia che ci guida ogni giorno nella sfida di produrre “il miglior vino possibile”.
Allora cosa significa qualità per noi?

Autenticità: Il vino deve essere espressione rappresentativa del terroir e del vitigno.
Sostenibilità: Il vino deve essere vivo, frutto di un ambiente sano, e come tale deve essere trattato senza manipolazioni che lo adulterino e/o ne riducano la vitalità.
Artigianalità: il vino deve essere fatto con passione e attenzione ai dettagli.
Unicità: Il vino non deve seguire le mode, ma deve essere l'espressione unica e libera di un vigneto e della filosofia di chi lo lavora; ci deve essere una ragione per cui in una bottiglia ci sta più di un bicchiere.

Una nuova agricoltura
Seguendo i principi base della biodinamica, lavoriamo per integrare i nostri vigneti nel paesaggio naturale che ci circonda.
Proteggiamo e promuoviamo la biodiversità mantenendo ampie aree di foresta intorno ai nostri vigneti, allevando animali e integrando altre culture.
Lavoriamo per ripristinare l'equilibrio e la naturale fertilità del terreno attraverso una serie di pratiche come la palificazione biodinamica, il sovescio, l'utilizzo di microrganismi e tisane.

Le viti che crescono in terreni più sani e ricchi di microrganismi e attività microbiologica possono sviluppare apparati radicali più forti e profondi che permettono loro di assorbire i sali minerali presenti nel terreno.
Utilizzando microelementi e tisane lavoriamo anche per sviluppare la naturale resistenza della vite agli agenti patogeni.
Tutto il nostro lavoro è finalizzato ad ottenere uve più sane, aromatiche e saporite, realmente rappresentative del nostro territorio.

Un nuovo modo di fare il vino
Il lavoro in cantina segue le stesse idee e principi che ci guidano in vigna tutto l'anno.
Dopo anni di pratica e ricerca per produrre vini che siano espressione autentica del territorio e dei nostri vigneti, oggi utilizziamo solo lieviti indigeni, evitiamo processi di filtrazione e manipolazione che alterano l'autenticità del vino e aggiungiamo solo in minime quantità i solfiti aggiunti.