Tenuta Lenzini

L'azienda vinicola Lenzini si estende su 24 ettari nelle prime colline lucchesi, nella bellissima zona di Gragnano. È incastonato in un anfiteatro naturale che richiede un proprio microclima speciale.

Oggi al timone ci sono io, Benedetta, nipote di Franco.

Insieme a mio marito Michele Guarino stiamo lavorando per scoprire le origini del vino.

La nostra azienda agricola coltiva con metodo biologico dal 2007, e dal 2010 pratichiamo l'agricoltura biodinamica, che per noi è l'unica strada che abbiamo per preservare la nostra terra.

La nostra avventura è iniziata nel 2007 quando abbiamo iniziato il processo di conversione della proprietà all'agricoltura naturale.

Ora la nostra attenzione è rivolta al suolo, l’habitat in cui le piante vivono, si nutrono e crescono.

In autunno abbiamo iniziato a lavorare il terreno per apportare ossigeno vitale al terreno.

Poi abbiamo piantato i semi per creare la struttura e 500 preparati per dare personalità al nostro terreno e creare humus. La vita.

In primavera irroriamo il 501, corno silice, per stimolare la fotosintesi.

Basse dosi di rame e solforosa e tanto rispetto, le stesse che usiamo in cantina, durante le fermentazioni, tutte spontanee, e riducendo l'uso di solfiti.

L'affinamento in cemento, acciaio e tonneaux di secondo passaggio, non cambia l'anima dei nostri vini.